Investire nel digital: perché le aziende che non lo fanno sono destinate a morire

Investi nel digital o sei destinato a soccombere. È il messaggio che vogliamo dare a chiare lettere. Ci rivolgiamo alle aziende che non hanno ancora pensato di digitalizzarsi, hanno trascurato la propria web reputation, fatto appassire le loro pagine social, dimenticato il loro sito web e ignorato le tante azioni digitali di cui un brand dovrebbe avvalersi per rafforzare la sua immagine, e di riflesso, il business. Sono azioni non trascurabili se non si vuole mettere a rischio la propria credibilità, oltre ai profitti.

Se ci mettiamo nei panni di un cliente che si imbatte su un sito aziendale del 2007, non sarà difficile immaginare ciò che gli passerà per la testa.  Potrebbe pensare: “Ma se sono così sciatti nel curare il loro sito che qualità possono garantirmi nei loro servizi?” Così nella sua mente si innescherà un ragionamento di diffidenza legittimo. Ed è sempre più frequente essere giudicati dalla nostra presenza digitale. Non saranno i curriculum a dire chi siamo bensì Google e i social. Quando facciamo la cosidetta ‘egonavigazione‘, digitiamo il nostro nome e cognome. Verrà fuori chi siamo. E basta questo per sollecitarci ad agire, non lasciando che la nostra web reputation resti in balia dell’inerzia e del caso.

Ci sono modi semplici di approcciarsi a questo mondo così grande, ma è fondamentale affrontarli passo dopo passo. Pensiamo al Blog: quanto è importante averlo per costruire la propria identità digitale? È una scelta impagabile perché garantisce un doppio risultato, da un lato aggiornare i clienti delle proprie iniziative, dall’altro indicizzarsi su Google, in maniera organica. Ma garantisce anche un terzo risultato: consentire all’utente di curiosare fra le nostre cose, in quella quiete tipica di un sito internet. Perché si sa, sui social è tutta un’altra storia. E le strategie d’azione cambiano. Ma altrettanto importate è selezionare i social su cui l’azienda desidera promuoversi: abbiamo più volte ripetuto che l’onnipresenza su tutti è controproducente, poiché inevitabilmente andremo a perdere il focus della giusta concentrazione da dedicare agli utenti. Monitorarli è prezioso per convertirli in leads e infine in clienti fidelizzati, una conquista da guadagnarsi con una dedizione infinita. Pensare di poter svolgere le diverse attività digitali, curare i social in maniera prestante, vuol dire dedicare attenzione ad ogni minimo aspetto: è questo che ci contraddistinguerà. E sui social si gioca per vincere. Ma non basta, è un mondo vastissimo, per cui vale la pena prepararvi un bel riepilogo degli obiettivi digitali che un’azienda quest’anno non può proprio trascurare.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on print
Share on email