Brand Storytelling? Con i video è tutta un’altra storia

Breve e veloce, intenso e immediato. Pochi aggettivi per descriverlo nelle sue funzioni fondamentali. Stiamo parlando dei video che riempiono i canali social e che sono diventati, negli ultimi anni, un’ottima risorsa per dare voce al proprio brand.
Immagini in movimento, contenuti dinamici che riescono a creare un engagment elevato. E sulle piattaforme social, con alle spalle una studiata e ponderata strategia, il successo potrebbe essere assicurato.
Uno studio di qualche anno fa di Cisco affermava che nel 2020 l’82% del traffico digitale sarà generato dalla produzione di questi brevi filmati. Perché? Forse per la diffusione del mobile, probabilmente perché le persone cercano un modo di informarsi che sia pratico e immediato, o magari perché le aziende puntano a creare uno stabile rapporto di fiducia con l’utente. Emozionando, coinvolgendo e divertendo.
Stupisce che il video diventi ora uno dei format più quotati per chi voglia fare sentire la propria voce? O meglio, per mettere la propria faccia? Crediamo di no.
Il motto the content is the king può trasformarsi in the video content is the king. E senza troppe incertezze.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on print
Share on email